Cerca
Close this search box.

Neuromodulazione Sacrale (SNM)

Indice dei contenuti

Quando le terapie conservative falliscono.

La neuro modulazione sacrale è indicata quando i pazienti soffrono di disturbi cronici del basso tratto urinario e/o intestinale.
Tali disturbi includono i sintomi di vescica iperattiva, la ritenzione urinaria, l’incontinenza urinaria, l’incontinenza fecale, la stipsi e il dolore pelvico cronico.
Il trattamento con la Neuromodulazione Sacrale viene adottato sempre più spesso quando le terapie conservative falliscono.

Questa procedura terapeutica utilizza impulsi elettrici di bassa intensità a livello sacrale al fine di neuro-modulare i riflessi che regolano il controllo del basso tratto urinario e della muscolatura pelvi-perineale.

Un semplice test consente a medico e paziente di valutare l’efficacia della terapia, che è totalmente reversibile.
Il sistema che determina la Neuromodulazione Sacrale è costituito da un neurostimolatore collegato ad un elettrodo impiantato per via percutanea.
L’intervento viene eseguito in anestesia locale.

Quali disturbi possono essere trattati con SNM?

  • Incontinenza urinaria da urgenza
  • Ritenzione urinaria non ostruttiva
  • Urgenza frequenza
  • Dolore pelvico cronico
  • Incontinenza fecale
  • Stipsi da rallentato transito

Dott. Carmelo Geremia

Proctologo - Pelviperineologo - Gastroenterologo
Specialista nelle malattie del pavimento pelvico

Dove Visito

Reggio Calabria 
Messina 
Milano